mercoledì 7 luglio 2021

Coccinelle



Non mi piacciono proprio le sfocature di fondo che fa il mio cellulare, ma le coccinelle sono venute benissimo. 
Questi animaletti mi sono sempre rimasti molto simpatici, e so che molti li ritengono utili per l'orto biologico (magari Susanna e Silvia ne sanno qualcosa di più). Qui però ero in un prato di montagna pieno di fiori ed erbe tipico dell'estate.
Si dice che le coccinelle portino fortuna, forse perchè si nutrono di parassiti (afidi, cocciniglie, acari ecc..) e di funghi che fanno ammalare le piante (ad esempio, la peronospera), ergo proteggono i raccolti, ovvero ciò che diverrà cibo e quindi l'abbondanza.
E' con questi animaletti delicati e scacciaguai che auguro Buone Vacanze, non importa dove, io ad esempio non parto, basta che siano rilassanti e serene. 
Passerò di quando in quando dai vostro blog 😉

Ora però vorrei condividere un piccolo ricordo. Due giorni fa se n'è andata la mitica Raffaella Carrà. Non mi interesso della vita e della morte dei VIP ma devo ammettere che quando ho saputo della "Raffa" mi è proprio dispiaciuto. Avevo 6 anni quando approdò in RAI con il suo primo Canzonissima ed era il 1970. Ero affascinata da lei. Ha fatto spettacoli che l'hanno resa famosa nel mondo ed è stato detto in questi giorni di tutto sulla sua professionalità, la sua bellezza originale, il suo famoso ombelico esibito senza volgarità, il suo carisma, il suo essere "nazionalpopolare" (che io intendo come merito), la sua eleganza, la sua luminosa lunghissima carriera e il suo modo di porsi sempre gentile ed educato, per cui non c'è nulla che io voglia aggiungere. Il ricordo a cui mi riferisco è una piccola incantevole cosa, un video che da anni tengo tra i "preferiti" salvati sul web del mio pc, un ricordo indelebile dell'infanzia, la Maga Maghella che adoravo, che ci faceva sorridere, divertire, cantare la sua canzone e sognare. Quando sento il nome della Carrà, ho subito l'immagine della maghetta che saluta nella grande palla di vetro. 




(Qui sotto: la Raffa nella sua prima importante apparizione in TV - Canzonissima '70). 




Mi è dispiaciuto che se n'è andata perchè con la Carrà se ne va un'epoca, e anche quel che restava della bella TV senza volgarità, urla e litigi, fatta da grandi professionisti; difatti io ormai la guardo veramente molto poco, mi piacciono solo alcuni spettacoli o i talent di musica o danza, selettivamente i film (esclusi gli horror e affini che reputo schifezze) e qualche (poche) serie tv. Il mondo cambia sempre, e noi possiamo altrettanto cambiare oppure adattarci. La Carrà ha percorso i tempi come una donna sempre moderna e aperta alle novità, ed ha ispirato molte bimbe e ragazzine in modo assolutamente positivo e fuori dagli schemi... Grazie e Buon Viaggio Raffaella, subitosto,  immediapresto! 

Noi invece abbiamo l'estate che ci aspetta: che sia un lungo periodo di bagni salati, di passeggiate nella natura, di profumi, di spighe, di frutta dolcissima, di colori, di lucciole, di luce, di girasoli, di bellezza, di ripresa, e ora che siamo vaccinati, di disintossicazione dalle  paure che ci hanno avvelenato per molti mesi. 

16 commenti:

  1. Entrambi i post sono molto belli e interessanti. Il primo perché ho un orto e un giardino e le coccinelle sono sempre le benvenute da me e il secondo perché sono stata e rimango un'ammiratrice della Raffa nazionale, unica e inimitabile! Ti seguo! Un sorriso di cuore.

    RispondiElimina
  2. Mi spiace...non trovo la finestra dei tuoi seguaci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto Vivì per essere passata da me e per i tuoi gentilissimi commenti. Sai che è vero? Non so perchè ma effettivamente la finestra seguaci non l'ho messa, ... forse nell'inconscio non pensavo di averne 😄
      Anche io ti seguirò, Vivi. Intanto ti metto tra i siti che mi piace visitare, e poi tra i tuoi follower. Adoro le favole!!
      Accolgo il tuo caloroso sorriso e lo contraccambio augurandoti buon fine settimana

      Elimina
    2. ok, ho inserito la finestra lettori. Ti chiedo scusa per averti fatto cercare invano, e grazie ancora.

      Elimina
  3. E se n'è andata in modo lieve e con una dignità che tutti si sognano. Buone vacanze a te, anch'io resterò a casa, ma sarà bello lo stesso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Irene. Sì, le faremo essere comunque belle. 😉
      Un abbraccio cara

      Elimina
  4. Ciao Rossella...la finestra dei tuoi lettori e ti può seguire io non la visualizzo. Devi andare in Layout poi scegliere "aggiungi un gadget" e cliccare "Follower", cioè visualizza utenti che seguono il tuo blog , poi salva e il gioco è fatto. Semplice, basta seguire con calma le istruzioni. Avvertimi quando ti appare la finestra, vorrei essere la prima a iscrivermi. Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto! Ora si vede 😀. Ti ringrazio molto per le indicazioni. Buona giornata anche a te

      Elimina
  5. Bellissima la storia di Jon e Liv... il ricamo è stupendo!
    Grazie per essere passata dal mio blog, il tuo è una bellissima scoperta

    RispondiElimina
  6. Anche io adoro le coccinelle, mi fanno tenerezza. La foto è bellissima, il tuo cell è top se riesce a prenderle così da vicino.Non so se sia vero che il numero di puntini neri indichi l'età, comunque io li conto sempre :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele, e grazie.
      Sììi, i puntini li conto anche io, perchè da piccola mi avevano detto che se hanno 7 puntini neri portano tantissima fortuna.:DD Non sapevo quella dell'età. Sono insettini colorati e simpatici che suscitano curiosità.

      Elimina
  7. Che bellissimo commento mi hai lasciato Rossella!! Grazie

    RispondiElimina
  8. Grazie per avermi citato...Lo sai che nel mio logo aziendale ho una coccinella? È un insetto molto caro agli agricoltori biologici. La Carrà era veramente un mito, in questo periodo vedo proprio la fine di un epoca...Un abbraccio. Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non mi sbagliavo. Grazie a te Silvia.
      Ricambio l'abbraccio, ma grande grande

      Elimina