venerdì 16 settembre 2022

Da vecchie foto ricordo: Britannia

Nella zona di Land's End - Cornovaglia

In questi giorni, a forza di vedere immagini delle terre britanniche per i funerali della Regina, mi è salita un pò di nostalgia di questi posti, visitati due volte in passato pre-covid, sempre in estate. Mi mancano i paesini sul mare della Cornovaglia che sembrano usciti da un film su Poldark, mi mancano quei paesaggi britannici delicatamente coperti di verde, i dolci declivi del parco dello Snowdon, la panchina solitaria affacciata sulle brughiere di Dartmoor, i cieli plumbei che si aprono facendo uscire brillanti raggi di sole, i numerosi cerchi di pietre e le altre testimonianze preistoriche, il mare gelido, le alte scogliere, i grigi castelli nella nebbia, i cottage col tetto di paglia, le chiese tutte simili dall'architettura antica tipicamente inglese, ... 




... .e la Scozia, l'unico paese dove sia mai stata in vacanza che al momento del decollo dell'aereo verso casa suscitò una lacrimuccia di tristezza. Solitamente, dopo un pò di tempo che viaggio sento un vago desiderio di tornare "alle mie cose", e il viaggio di ritorno non mi pesa, ma quella volta sentì che una parte di me era rimasta lì.


Brughiere scozzesi

E' terra di visita ai luoghi di Braveheart e Rob Roy, di manieri diventati celebri con Hollywood, di cornamuse il cui suono si propaga nel vento, di piogge, di leggende (come Lochness), e di un tripudio di arcaici castelli, fra cui Balmoral, dove è morta la Regina. Pensavamo di visitarlo ma poi abbiamo scoperto che l'unica cosa che ti facevano vedere, dopo aver pagato un lauto prezzo di biglietto, erano i giardini e una stanza piena di paccottiglie. Ci limitammo a guardarlo da fuori e poi via verso le scogliere del Nord. Mi mancano quei paesaggi coperti di muschi e licheni, le stradine strette che attraversano le Grampian Mountains e le famose Highlands scozzesi. Mi mancano quelle brezze che odorano di "Polo Nord", la parte medioevale della bellissima Edinburgh, che ha ispirato l'architettura di Diagon Alley su Harry Potter, la luce che brilla sui numerosi laghi, le distese di cardi. Sembrano i luoghi delle favole. 


"Thistle", il cardo, simbolo della Scozia

Il palazzo reale di Londra, Buckingham Palace, non mi affascinò gran che. Lo trovai un tantino insignificante, banale. Quando eravamo lì uscirono delle persone vestite eleganti con dei buffissimi cappellini, e appena fuori dal cancello, beh... si tolsero le scarpe e si avviarono a piedi sui marciapiedi sporchi. Io mi sarei fatta venire le vesciche piuttosto che andare scalza. Che popolo originale gli inglesi! Per quanto riguarda la Regina, onestamente non mi interessa la famiglia reale, con i loro scandali, le principesse ex-"commoner" capricciose e litigiose, il fango rovesciato sulla Regina dal nipote, la morte di Lady D ecc...... . Non ne so molto, se non le chiacchiere di qualche telegiornale di quando in quando o di qualche notizia sui giornaletti che in tempi pre-covid ti davano dalla parrucchiera e che leggevi solo perchè davvero non sapevi come passare il tempo.  
Però mi stava simpatica lei, anzi Lei, la Regina, o meglio la sua immagine, e c'è un motivo: quando ero piccola, ma proprio piccola, dato che la vedevo spesso nei notiziari della tv, unica Regina che appariva sempre, mi ero convinta che fosse la sovrana del mondo. Non ci ero andata lontano, dato che lei è il capo di stato di un sacco di paesi sparsi su tutta la Terra, e ho capito solo verso i nove anni che lei non era la nostra regina. Ogni volta che leggevo una favola, e c'era la regina, io la immaginavo come lei, perché credevo che la regina fosse una e fatta in quel modo, e fosse una sorta di highlander che c'è sempre per sempre. Effettivamente, lei era insediata al trono da poco più di dieci anni quando sono nata io, ed è sempre stata lì, fino all'8 Settembre appena trascorso. Molti capi di stato, leader mondiali di questo e quello, presidenti, papi ecc... sono morti e sono stati sostituiti più volte, ma lei no: lei era sempre lì. Una specie di punto fermo. Inoltre, guardando con occhi meravigliati di bimba a quella donna, ai suoi abiti, alle sue corone e alle sue carrozze dorate che tanto ricordavano quelle tipiche delle favole, mi ero abituata all'idea, insolita a quell'epoca nella nostra provincialissima Italia, che il potere sovrano e superiore sopra tutto fosse di una donna, e quindi anche al pensiero che le donne possono avere cariche molto importanti. Insomma, era la Regina! Non sapevo mica che i reali contano pochissimo anche nel suo paese e che quindi nessuna decisione politica ed economica poteva essere presa da lei! Ero troppo piccola. Lo scoprire questo in seguito non è riuscito comunque a scalfire ne quella sorta di sentimento "femminista", ne l'immagine fiabesca che ormai avevo di quella donna, e ho sempre pensato che tutte le sue nuore o capricciose nipotine acquisite non dovevano sposarsi con un principe se gli pesavano tanto le incombenze principesche e i protocolli di comportamento relativi. Molto tempo fa ho visto per tre secondi la moglie di Harry che, con la nota conduttrice Oprah, gettava fango sulla Regina con tanto di lacrimuccia, e mi sono chiesta cosa avesse mai di cui essere disperata una che, dopo il matrimonio, aveva preso un mega titolone nobiliare che gli valeva territori, soldoni, lusso, gioielli e una schiera di persone al suo servizio. Visto che al mondo c'è gente che vive in un sottoscala e non si lamenta, mi sembrò vergognosa quell'intervista per cui decisi subito di cambiare canale. Nonostante questo pensiero infantile e affettuoso verso la Sovrana e nonostante che le regine delle favole per me continueranno ad avere il suo volto, io non avrei fatto ore e chilometri di fila per andare a vedere la sua bara.  R.I.P.  💜
 

Buckingham Palace - Londra

18 commenti:

  1. Che bei ricordi !!! Bellissimi quei paesaggi !! Io sono sta a Londra, diversi anni fa, per una settimana. A Londra e a Canterbury (non so se l'ho scritto giusto). Avevo l'hotel davanti alle scuderie di Buckingham Palace (Hotel Rubens) e passavo spesso nella piazza davanti alla facciata del palazzo. Ho un bel ricordo di Londra. In quanto alla regina, la penso come te, Per me lei era la regina delle fiabe, quella delle carrozze tutte d'oro !! Mi sembra strano che non ci sia più !! L'ho ammirata per la sua fermezza e il suo rigore. Mi piacevano tantissimo i suoi cappellini e i cappottini colorati , solo lei poteva usare tutti quei colori e stare benissimo ! Ora , con Carlo, credo proprio che sarà un ' altra cosa e non certo in meglio, Per me la monarchia è una cosa un pò passata, questo mondo di principi e principesse, duchi e duchesse, appartiene al passato, ormai.. Comunque mi auguro che il nuovo re Carlo sappia fare il suo dovere e conquistare la fiducia del popolo. Io non avrei voluto diventare una principessa, troppe regole da rispettare e poca libertà !! IO non so se mi sarei fatta tutta quella coda per salutare la regina, forse le avrei rivolto un pensiero affettuoso e basta, tutte quelle ore e quei chilometri son troppi anche per me !! Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cara Mirtillo, che fortuna avere l'albergo lì. Noi stavamo vicinissimo ad Hyde Park, non era un gran che come zona, eppoi quell'anno ci faceva eccezionalmente un gran caldo. Però Londra mi è piaciuta molto anche a me. Hai ragione, la regina metteva sempre cappottino e abitini colorati, che indossava con grande naturalezza. Sì, anche io penso che le monarchie appartengano al passato. In Inghilterra, se non erro, Re o Regine sono anche capi religiosi, tipo il papa, per cui penso che difficilmente finiranno in soffitta.
      Concordo anche sul suo rigore, non si é fatta trascinare dagli eventi.
      Ti ringrazio Mirtillo, e buon weekend.

      Elimina
  2. Ciao Rossella! Meravigliose le tue foto, complimenti!
    La Britannia deve essere un luogo meraviglioso visto quanto ti sia dispiaciuto lasciarla.
    Forse un giorno potrò conoscerla da vicino anch'io. Lo spero tanto.
    Hai scritto pensieri, sulla monarchia e la regina Elisabetta, molto giusti.
    In fondo la amavamo perché ci ispirava simpatia. Ora con il re Carlo cambierà ogni cosa.
    Ti lascio un dolce abbraccio. Grazie ed alla prossima. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia, spero che un giorno ti farai un bel viaggio in quelle terre bellissime.
      Ricambio l'abbraccio e buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  3. Buongiorno Rossella grazie della bella descrizione che hai fatto di questi luoghi che immagino molto accattivanti e belli
    La regina io l'ho avuta in casa per tanti anni, mia nonna Evelina era una goccia d'acqua Tanto è vero che per le cene ufficiali le mettevamo a forza una coroncina tutta di plastica e brillantei erano goliardie di bambini di ragazzi e anche dei nipoti me la ricordo sempre allegra ma con una grande nostalgia di andarsene in giro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Andrea.
      Chissà che persona dolce e simpatica era tua nonna!
      Ognuno di noi è un pò re e regina, della propria vita 😉

      Elimina
  4. Bellissime le tue foto, davvero magiche. Adoro la Scozia, e non mi stanco mai di tornarci... certi paesaggi ti restano proprio nel cuore. Qualche lacrimuccia quando parto da Edinburgh io finisco sempre per versarla, è una città così particolare. Un abbraccio e grazie per aver condiviso queste bellissime immagini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara Ele.
      Ho adorato Edimburgo, è una città stupenda!! Se ci vai spesso, beata te! Se io dovessi scegliere una città europea in cui vivere sarebbe quella. Anche per te esce la lacrimuccia da quanto leggo. La Scozia ruba il cuore ❤️ .
      Un grande abbraccio e buona domenica

      Elimina
  5. Un posto che mi piacerebbe visitare! Ho immaginato quei luoghi leggendo i libri di Rosamunde Pilcher e li ho adorati tutti!! Le descrizioni dei cieli plumbei, le brughiere e il vento forte che sferza il mare, i tetti di paglia e le recinzioni in pietra!
    Me lo devo fare un regalo, prima o poi!

    La Regina? Mi ha sempre affascinato tanto, ho letto parecchio riguardo e visto parecchi documentari riguardo la Royal Family... chissà poi perché? 🤷

    Immagini meravigliose!! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei abituata a posti caldi, lì ci piove spesso, però vale la pena visitarli.
      Grazie Sara.

      Elimina
  6. Posti meravigliosi io non vedrò mai ma la scuola di Michelle ha già programmato una gita studio e poi nei giorni che non saranno a scuola la gireranno con i prof

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, magari un giorno ci andrai. Per Michelle sarà una bella esperienza, ne sono certa

      Elimina
  7. Che belle queste foto!! Chissà ora come andrà, si sa che un regno non è mai tenuto su da una sola persona, ciò non toglie che deve avere carattere e carisma. Magari Carlo lo sottovalutiamo perchè è sempre dovuto restare nell'ombra, staremo a vedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero cara Irene, sarà stato preparato e saprà governare il suo regno degnamente. Purtroppo però finisce l'era "fiabesca" che la regina aveva creato.
      Grazie e buona giornata

      Elimina
  8. sono stato a Londra ma mai più a nord... preferisco i luoghi caldi anche se capisco bene il fascino dei posti che hai descritto. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, luoghi affascinanti e leggendari. Grazie mr.Loto.

      Elimina
  9. Grazie per essere passata. Buon Autunno !!

    RispondiElimina